Il ciclo dei rifiuti resta una questione aperta: l’Italia presenta un panorama a macchia di leopardo: accanto a realtà virtuose, eccellenti per qualità e quantità della raccolta differenziata e del riciclo/riuso dei materiali, convivono realtà ancora ferme all’anno zero o quasi, con i cassonetti del residuo ancora per strada e la raccolta differenziata organizzata (male) tramite il solo metodo delle campane stradali.

Parallelamente il mondo industriale fatica a ridurre la quantità di imballaggi immessi nel mercato e destinati ad alimentare pesantemente la catena dei rifiuti che per troppi aspetti rimane un business anche quando i metodi utilizzati generano rimarchevoli costi sociali.

Il videoclip è tratto dal documentario di Zenone Sovilla “Civiltà bruciata. La terra degli inceneritori”, realizzato nel 2007 ma largamente attuale. Il videoclip presenta l’intervista allo studioso britannico, che vive e lavora negli Usa, Paul Connett, promotore della strategia Zero Rifiuti: riduzione, riuso e riciclo dei materiali.

L’intero documentario, rilasciato con una licenza Creative Commons, è scaricabile liberamente online. Molte sue parti sono visibili nel canale Youtube dell’autore.